In attesa di un vaccino che non si sa quando sarà pronto (né se sarà necessario), vale però la pena mettere in atto tutte quelle strategie naturali che consentono di incrementare l1efficienza delle nostre difese immunitarie.

Per contrastare la minaccia dei microrganismi patogeni – non solo virus, ma anche batteri, parassiti ecc. – la migliore strategia di base è una sana alimentazione. E’ opportuno eliminare il “cibo spazzatura” di cui troppi di noi, complice la pubblicità martellante, si alimentano (merendine, prodotti precotti, alimenti variamente additivati – anche semplicemente di zucchero, sale e grassi vegetali più o meno idrogenati -, cibi confezionati, colorati artificialmente ecc.), privilegiando invece gli alimenti freschi, di stagione e possibilmente di provenienza biologica, in primis frutta e verdura. Da un lato ciò riduce la quantità di contaminanti che entra nell’organismo – diminuendo quindi le interferenze di ordine alimentare col sistema immunitario -, dall’altro incrementa l’intake di vitamine e minerali indispensabili per la corretta attivazione delle nostre difese.

Alla giusta alimentazione è poi spesso utile associare un’opportuna integrazione nutrizionale a base di minerali (selenio, zinco), vitamine (A, C ed E) ed erbe specifiche per sostenere la funzionalità del sistema immunitario.

Erbe per l’influenza e raffredore:

Equinacea

Questa pianta erbacea attiva il sistema immunitario nei confronti delle infezioni sia batteriche che virali. L’echinacea è inoltre un antibiotico naturale dolce. Funziona meglio se presa all’insorgere dei primi sintomi.

Aglio
E’ un eccellente rimedio per tutti i tipi di infezioni, comprese quelle dell’apparato respiratorio. L’aglio contrasta la proliferazione di molti batteri e virus. E’ efficace per il raffreddore, l’influenza, le infezioni dell’orecchio e aiuta a ridurre il muco. Può essere assunto insieme agli antibiotici per supportarne l’azione. E’ particolarmente valido per la tosse persistente e la bronchite. Inoltre contiene vitamine A, C ed E, che rinforzano il sistema immunitario.

Ginseng
Questa preziosa radice incrementa l’efficienza fisica e mentale e la resistenza allo stress e alle malattie. E’ infatti un adattogeno, che riequilibra l’organismo sulla base delle necessità individuali. Il ginseng aumenta la funzione immune e incrementa l’energia e il vigore.

Issopo
Ha effetti benefici nel trattamento delle infezioni respiratorie. Usato come tisana è un forte espettorante, che procura sollievo in sintomi quali congestione e tosse, poiché fluidifica le secrezioni broncopolmonari. Può anche aiutare nel ridurre la febbre. Attenzione tuttavia all’olio essenziale, che, assunto in eccesso, può dare convulsioni.

Liquirizia
La radice di liquirizia funziona sia nel supportare il sistema immunitario sia nell’inibire direttamente diversi virus. Riduce le irritazioni della gola, la congestione polmonare ed è impiegata per tosse e problemi bronchiali. Protegge inoltre lo stomaco ed è quindi un utile rimedio anche nelle infiammazioni gastriche. La liquirizia è una delle erbe più prescritte in Europa per il trattamento di influenza e raffreddore.

GUEST BLOGGER: Luca Avoledo, Dottore Magistrale in Scienze Naturali, naturopata iridologo, esperto in ecologia del corpo, nutrizione, salute naturale. Per saperne di più:

http://www.studiodinaturopatia.it/prima.html

http://guide.supereva.it/naturopatia